Fare esercizio fisico in gravidanza può accorciare il tempo del travaglio

Fare esercizio fisico in gravidanza può accorciare il tempo del travaglio

Secondo uno studio guidato dall'Università Politecnica di Madrid, pubblicato sulla rivista European Journal of Obstetrics & Gynecology and Reproductive Biology, fare attività fisica in gravidanza può abbreviare i tempi del travaglio di 50 minuti e renderlo più tranquillo.

I maggiori benefici si hanno con esercizi regolari del pavimento pelvico, jogging e allenamento con i pesi.

Lo studio ha preso in esame 508 donne a partire dal primo trimestre di gravidanza. La metà di queste faceva tre allenamenti di un'ora a settimana a ritmo moderato, mentre l’altra metà aveva ricevuto solo un counseling prenatale.

Oltre la metà delle partecipanti alla ricerca aveva partorito naturalmente.

I risultati hanno mostrato un’evidente disparità tra le donne che si erano esercitate in maniera regolare e coloro che invece non l’avevano fatto.

Il gruppo che aveva fatto attività fisica aveva una durata totale media del travaglio di 7 ore e mezza (450 minuti), mentre il gruppo che aveva ricevuto solo il counseling prenatale registrava un travaglio più lungo: 8 ore e mezza (500 minuti).

Secondo i ricercatori la spiegazione va attribuita al fatto che le donne che facevano attività fisica regolare avevano muscoli più forti in grado di sostenerle nel travaglio prima del parto e in particolare nella fase di spinta finale.

Ecco perché bisogna incoraggiare le donne in gravidanza a tenersi in forma ai fini di arrivare preparate fisicamente al momento del parto.

Fonte: Ansa

| Indietro