Come abbiamo già detto, l’incremento della omocisteina, come risultato del blocco della reazione biochimica cui presiede l’acido folico in qualità di coenzima catalizzatore, rappresenta appunto l’epifenomeno del deficit di questa importante vitamina.

L’iperomocisteinemia fa la parte del leone anche nella genesi o quantomeno nel supporto di diverse condizioni disendocrine.

Queste ultime possono essere rappresentate da:

  • iperandrogenismi;
  • sindrome dell’ovaio policistico (PCOS);

Vuoi maggiori informazioni su acido folico e PCOS e iperandrogenismo?
Visita www.inofert.it