X
GO
Studio evidenzia possibili danni cognitivi sul nascituro in caso di diabete in gravidanza
Un recente studio mostra come la presenza del diabete gestazionale possa alterare le capacità cognitive dei bambini e anche delle generazioni successive.
Leggi
Lo stress psicofisico in gravidanza può influenzare il sesso del nascituro e il rischio di parto pretermine.
Secondo un recente studio, pubblicato sulla rivista PNAS, Proceedings of the National Academy of Sciences, lo stress psicofisico in gravidanza può influenzare il sesso del nascituro in senso femminile, oltre che il parto pretermine.
Leggi
Le cellule di mamma e bebé comunicano in gravidanza: ecco come
Uno studio dell’Università del Texas, pubblicato sull'American Journal of Obstetrics and Gynecology, rivela che durante la gravidanza le cellule di mamma e bebè comunicano tra loro. Una forma di scambio continua, affascinante e misteriosa.
Leggi
Siete stressati? Secondo uno studio può dipendere dalla vita intrauterina
La vita nel pancione della mamma influenza la percezione dello stress in età adulta, aumentando la vulnerabilità ai disturbi d’ansia per il nascituro una volta cresciuto.
Leggi
L'emicrania aumenta il rischio di complicazioni in gravidanza
Secondo uno studio danese dell’ospedale universitario di Aarhus pubblicato sulla rivista Headache, la donna in gravidanza che soffre di emicrania ha un rischio maggiore di avere complicazioni sia per lei che per il bambino.
Leggi
Durante la gravidanza meglio bere acqua in grandi quantità
Nei 9 mesi di dolce attesa la raccomandazione è sempre quella: bere molta acqua per restare sempre idratate.
Leggi
Neonati in Terapia Intensiva Neonatale: migliori risultati se i genitori sono “empatici” con il personale
Una recente ricerca israeliana riporta di un esperimento che ha coinvolto 43 Unità di Terapia intensiva neonatale, i cui risultati hanno mostrato che laddove le equipe sanitarie erano supportate dall’empatia dei genitori si sono registrate performance migliori. In particolare, la gratitudine materna nei confronti di medici ed infermieri ha avuto il maggior impatto sul team di terapia intensiva.
Leggi
Italia agli ultimi posti in Europa per fertilità e natalità
Secondo le analisi dell’EUROSTAT, 31,1 anni è in media l’età delle donne in Italia al primo parto. Un record di “vecchiaia” per le mamme italiane. L'età della madre al primo parto era maggiore di 30 anni non solo in Italia (31,1), ma in Spagna (30,9), Lussemburgo (30,8), Grecia (30,4) e in Irlanda (30,3).
Leggi
Fabio Mosca (Presidente SIN): “La prematurità è una malattia grave”
Il Presidente della Società Italiana di Neonatologia, Fabio Mosca, spiega come la nascita pretermine rappresenti un successo (“in Italia il tasso di mortalità per i nati di peso inferiore a 1500 grammi è tra i più bassi al mondo”) ma nello stesso tempo comporti anche difficoltà e la sopravvivenza non vada data per scontata.
Leggi
La carenza di vitamina D alla nascita è legata ad un maggior rischio di schizofrenia per il nascituro
Secondo un recente studio di autori australiani e danesi, la carenza di vitamina D in età neonatale è legata ad un maggior rischio di ammalarsi di schizofrenia per il nascituro.
Leggi
Pagina 1 di 3 PrimoPrecedente [1]